Stoccafisso, patate, aglio di Vessalico, prezzemolo, sale, pepe, olio

Ingredienti: 1,2 kg di stoccafisso ammollato, 1 kg di patate, 2 spicchi d’aglio di Vessalico (presidio Slow Food), prezzemolo, sale, pepe, olio extravergine d’oliva della Riviera Ligure dop. Tagliate a pezzi lo stoccafisso e mettetelo sul fuoco in una pentola bassa e capiente, piena di acqua fredda salata. Quando l’acqua inizia a bollire, abbassate la fiamma e aggiungete le patate pelate e tagliate in due. Continuate la cottura fino a quando le patate saranno molto morbide. Dopo mezz’ora, scolate il tutto e lasciate intiepidire.

Schiacciate le patate e sminuzzate lo stoccafisso con le dita. Rimettete le patate e lo stoccafisso nella pentola di cottura, condite con sale, poco pepe bianco, prezzemolo e aglio tritati e abbondante olio extravergine d’oliva. Rimettete il coperchio alla pentola di cottura (eventualmente fissatelo con uno strofinaccio) e cominciate a “brandare” (cioè a muovere la pentola con movimento rotatorio, scuotendola ogni due o tre giri) per il tempo che basta ad amalgamare tutti gli ingredienti e ottenere un composto omogeneo. Servite caldo, completando con una macinata di pepe ed un bel filo d’olio extravergine d’oliva. Eventualmente accompagnate con dei crostoni di pane.